5.26.2008

Jo provérbio non sbaglia

E' mméglio stasse zitto e ffa' penza' de non sapé gnente,che apri' la 'occa e llevà 'gni dubbio a cchi te sente.

Quanno la fémmona move l'anca,se no' nn'è 'ncinta pòco ci manca.

O'vo de 'n'ora,pano de 'no jorno e vvino de 'n anno.

'Na mani lava l'atra e tutte ddù lavano la faccia.

Chi non beve 'n compagnia o è 'no ladro o è 'na spia.

Chi non magna ha magnato.

Chi mena pé primo mena ddù 'ote.

Chi laora magna e chi non laora magna e bbeve.

Chi se sparagna la moglie ajjo létto,la pò trova' co' 'n atro arrete alla fratta.

Quanno jo zico parla,jo rosso ha parlato.

Jo munno è bbéjo pecché è vario de cervéjjo.

5.06.2008