5.26.2008

Jo provérbio non sbaglia

E' mméglio stasse zitto e ffa' penza' de non sapé gnente,che apri' la 'occa e llevà 'gni dubbio a cchi te sente.

Quanno la fémmona move l'anca,se no' nn'è 'ncinta pòco ci manca.

O'vo de 'n'ora,pano de 'no jorno e vvino de 'n anno.

'Na mani lava l'atra e tutte ddù lavano la faccia.

Chi non beve 'n compagnia o è 'no ladro o è 'na spia.

Chi non magna ha magnato.

Chi mena pé primo mena ddù 'ote.

Chi laora magna e chi non laora magna e bbeve.

Chi se sparagna la moglie ajjo létto,la pò trova' co' 'n atro arrete alla fratta.

Quanno jo zico parla,jo rosso ha parlato.

Jo munno è bbéjo pecché è vario de cervéjjo.

7 commenti:

Touchskies ha detto...

donna nana, non si guarda in bocca.

Touchskies ha detto...

una botta al cerchio, una alla botte piccola e una bottarella pure alla moglie ubriaca.

Claudio Acciari ha detto...

Chela medisina li' fa cum 'el' Juan cun la Teresa - QUELLA MEDICINA LI' FA COME IL GIOVANNI CON LA TERESA.

Te se insci' bun che te magnen i furmis - SEI COSI' BUONO (dolce) CHE TI MANGIANO LE FORMICHE.

simo ha detto...

Nà lavàda, nà sùgàda, la par n'anca duperàda

simo ha detto...

La pisa sensa pet l'è cumè un viulin sensa l'archet

mrk ha detto...

ti lascio un detto che ha inventato vincenzino nel suo periodo migliore
"semo partiti dalla muntagna e revenemo alla muntagna!" era la sua frase più comune quando tornavamo dalle vacanze!

sara ha detto...

ciao cuginetta mia meravigliosa!! E' carino come te questo angoletto che ti sei ricavata.... le gallinelle sono fantastiche ad Ilaria piacerebbero tantissimo lei le chiama "Coccò di nonna Gira (mamma)" ti aspettiamo per il 15 nov. alle cantinelle...bacetti!!